MIUR -  Ricerca Scientifica e TecnologicaHome MIUR
Ricerca nel sito
 
Vai alla Ricerca Avanzata
Mappa del sito
Guida al sito
_ Divisore Grafico
_  Entra inHome RST Entra inPubblicazioni Entra inUniversitā & Ricerca Informazioni Entra in2000  - Sezione corrente

  Entra in 47 - 48 Divisore Grafico
_


Con preghiera di diffusione

 

  Università & Ricerca Informazioni

Quindicinale del Ministero dell’Università e della Ricerca scientifica e tecnologica

Numero 47 - 48
Roma, 11 maggio 2000

I documenti ufficiali sono consultabili via Internet sul sito
http://www.miur.it

 

Sommario

  • Ortensio Zecchino confermato Ministro dell'Università e della Ricerca scientifica e tecnologica nel Governo Amato. Nel segno della continuità anche i Sottosegretari: Antonino Cuffaro, Luciano Guerzoni e Vincenzo Sica
  • Il 10 e l'11 maggio si sono svolte le prime elezioni del Consiglio nazionale degli studenti universitari
  • Trasmesso al Cun lo schema di decreto ministeriale sulle classi delle lauree specialistiche
  • Insediato il Comitato nazionale per la valutazione del sistema universitario con Giuseppe De Rita Presidente e Luigi Biggeri Vicepresidente
  • Azioni integrate Italia-Spagna, entro il 1° giugno la presentazione dei nuovi progetti
  • Costituito un gruppo di lavoro per la redazione di un testo unico in materia di università
  • Titoli universitari e accesso a professioni e a pubblico impiego, istituito un gruppo di lavoro ministeriale
  • Costituita la Commissione elettorale per le elezioni del Consiglio nazionale per l'alta formazione artistica e musicale provvisorio
  • Donne e scienza, banco di prova della futura politica europea
  • Stabilite le equipollenze per le lauree in Scienze dell'Informazione e in Biotecnologie agroindustriali
  • Approvato definitivamente dalla Camera il disegno di legge del Governo sull'Università italo-francese
  • Conferenza stampa alla Camera per presentare le linee guida del Programma nazionale per la ricerca


Ortensio Zecchino confermato Ministro dell'Università e della Ricerca scientifica e tecnologica nel Governo Amato. Nel segno della continuità anche i Sottosegretari: Antonino Cuffaro, Luciano Guerzoni e Vincenzo Sica

Lo scorso 25 aprile Ortensio Zecchino è stato confermato Ministro dell'Università e della Ricerca scientifica e tecnologica nel nuovo Governo, presieduto da Giuliano Amato.

Nel segno della continuità con il Governo D'Alema anche la conferma dei tre Sottosegretari: nella riunione tenutasi il 27 aprile scorso, il Consiglio dei Ministri ha nominato Antonino Cuffaro, Luciano Guerzoni e Vincenzo Sica Sottosegretari di Stato al Murst.

Avvicendamento nella segreteria del Sottosegretario Cuffaro: Luca Soncini è il nuovo Capo della Segreteria (al posto di Antonio Ciaschi, nominato Direttore generale dell'Istituto nazionale per la ricerca scientifica e tecnologica sulla montagna); per l'incarico di Segretario particolare, al posto di Luca Soncini, è stata scelta Stefania Bettini.

Il 10 e l'11 maggio si sono svolte le prime elezioni del Consiglio nazionale degli studenti universitari

Nei giorni 10 e 11 maggio 2000 si sono svolte in tutti gli atenei italiani le prime elezioni del Consiglio nazionale degli studenti universitari (Cnsu). In base a dati non ancora completi, in 70 delle 75 sedi universitarie, su un elettorato di 1.513.650 studenti, si sono recati alle urne in 148.959, pari a circa il 9,5% degli aventi diritto: un dato sicuramente superiore alle previsioni. I risultati ufficiali del voto, con i nomi degli eletti, saranno resi noti al termine dei lavori della Commissione elettorale centrale, costituita per lo svolgimento delle operazioni elettorali relative alla elezione del Cnsu.

Alla vigilia del voto il Ministro Zecchino aveva rivolto un appello "alle studentesse e agli studenti che vorranno vivere questo evento da protagonisti", pubblicato sui principali quotidiani italiani.

"Il Consiglio - si legge nell'appello - sarà subito chiamato a partecipare alla fase più delicata e decisiva del processo di cambiamento del nostro sistema universitario. Insieme dobbiamo realizzare un'università più capace di essere comunità di studenti e docenti, più europea nell'organizzazione degli studi e più attrezzata alle sfide delle mutevoli esigenze del mondo del lavoro. Sta per aprirsi per docenti e studenti una nuova stagione fatta di doveri più definiti e sanzionati e di diritti più garantiti. Agli studenti in particolare si chiede maggiore impegno in un quadro di concrete misure per rendere più effettivo il diritto allo studio per i 'capaci e meritevoli, anche se privi di mezzi', come detta la nostra Costituzione. Con recenti provvedimenti agli atenei è fatto obbligo di istituire specifici servizi di orientamento e tutorato per gli studenti, e di acquisire sistematicamente le loro valutazioni sul funzionamento complessivo e su quello delle singole strutture didattiche". "In questo contesto - scrive ancora il Ministro - l'elezione del Cnsu è evento straordinario per il mondo universitario e per l'intero paese che dal primo riceve linfa vitale. Una forte partecipazione al voto legittimerà ancor più il nuovo organo nel dialogo con il Parlamento, il Governo e gli atenei".

Documenti in rete

Trasmesso al Cun lo schema di decreto ministeriale sulle classi delle lauree specialistiche

Lo scorso 13 aprile è stato trasmesso al Consiglio universitario nazionale, per il prescritto parere, lo schema di decreto ministeriale relativo alla determinazione delle classi delle lauree specialistiche universitarie. Il provvedimento - che fissa i criteri generali per le classi dei corsi di laurea specialistica, ai fini della definizione degli ordinamenti didattici da parte degli atenei - prevede l'istituzione di 104 classi (indicate in allegato), con le quali sono individuati gli obiettivi formativi qualificanti, le attività formative indispensabili per conseguirli, il numero minimo di crediti per tipologia di attività formativa e per ambito disciplinare. "La proposta - come si legge nella nota del Ministro Zecchino al Presidente del Cun datata 13 aprile 2000 - è scaturita dal lavoro di cinque gruppi, riferita alle cinque macroaree disciplinari e di un gruppo di coordinamento generale costituiti secondo criteri di rappresentatività del mondo accademico (per ciascun gruppo: i presidenti delle conferenze dei presidi e due componenti nominati previa consultazione con le presidenze rispettivamente del Cun e della Crui)". Prosegue la nota: "La grande complessità e delicatezza dell'opera - congiunte alla consapevolezza della straordinaria valenza delle innovazioni proposte - fa però ritenere salutari e necessari ulteriori approfondimenti, sia sui contenuti specifici della proposta, che sul suo stesso impianto".Sul provvedimento, così come sullo schema di decreto ministeriale relativo alle 41 classi delle lauree universitarie (già all'esame del Cun dal 15 dicembre 1999), dovranno successivamente pronunciarsi, per il prescritto parere, le competenti commissioni parlamentari.

Documenti in rete

Insediato il Comitato nazionale per la valutazione del sistema universitario con Giuseppe De Rita Presidente e Luigi Biggeri Vicepresidente

Acquisiti i pareri delle commissioni parlamentari competenti, con due decreti ministeriali datati 4 aprile 2000, in corso di registrazione e pubblicazione nella "Gazzetta Ufficiale", sono stati nominati i componenti e stabilite le modalità di funzionamento e la durata del mandato del Comitato nazionale per la valutazione del sistema universitario. Il Comitato, istituito in base alla legge n. 370/1999, subentra all'Osservatorio per la valutazione del sistema universitario, che simultaneamente viene soppresso.I 9 membri del Comitato nazionale per la valutazione del sistema universitario nominati dal Ministro Zecchino sono: Giuseppe De Rita (Presidente), Luigi Biggeri, Carlo Calandra Buonaura, Giuseppe Catalano, Alessandro Corbino, Guido Fiegna, Alessandro Figà Talamanca, Daniela Primicerio, Anna Laura Trombetti Budriesi.Successivamente, lo scorso 19 aprile, il Ministro Zecchino ha insediato il Comitato: nel corso della seduta Luigi Biggeri è stato eletto Vicepresidente del Comitato stesso.

Documenti in rete

Azioni integrate Italia-Spagna, entro il 1° giugno la presentazione dei nuovi progetti

Il Murst, in collaborazione con il suo omologo dicastero spagnolo, intende promuovere anche per il 2001 il programma di Azioni integrate tra l'Italia e la Spagna, con l'obiettivo di promuovere progetti di ricerca comuni, di durata limitata e su obiettivi concreti, fra gruppi di ricerca dei due paesi. La notizia e contenuta in una nota ministeriale dello scorso 5 aprile , nella quale si comunica anche che quest'anno sarà possibile presentare i progetti per via telematica utilizzando procedure automatiche (all'indirizzo www.roma.cilea.it/interuni). Per l'Italia, i progetti potranno essere presentati unicamente da personale docente in servizio presso università o istituti di istruzione superiore. Una nota ministeriale di errata corrige dello scorso 13 aprile precisa che il termine ultimo per la presentazione dei nuovi progetti al Murst è il 1° giugno 2000, mentre il termine ultimo per presentare le richieste di rinnovo relative ai progetti di durata biennale, approvati e finanziati per il 2000, è il 2 ottobre 2000. In una nota ministeriale dell'11 maggio 2000 si forniscono ulteriori istruzioni per la presentazione e l'attribuzione di idoneità dei progetti.

Documenti in rete

Costituito un gruppo di lavoro per la redazione di un testo unico in materia di università

Con un decreto ministeriale dello scorso 11 aprile è stato costituito un gruppo di lavoro - presieduto dal Sottosegretario Guerzoni - composto da dirigenti ministeriali e da esperti, allo scopo di svolgere un lavoro istruttorio finalizzato alla redazione di un testo unico in materia di università. L'adozione, da parte del Governo, di testi unici intesi a riordinare le norme legislative e regolamentari riguardanti alcune materie, fra le quali l'università e la ricerca, secondo indirizzi definiti dalle Camere sulla base di relazioni dello stesso Governo, è stata stabilita dalla legge n. 50 dell'8 marzo 1999. La relazione del Governo alle Camere per l'adozione del programma di riordino è stata presentata il 6 luglio 1999; le risoluzioni del Senato e della Camera sono state adottate rispettivamente il 17 e il 19 dicembre 1999.

Documenti in rete

Titoli universitari e accesso a professioni e a pubblico impiego, istituito un gruppo di lavoro ministeriale

Con un decreto ministeriale dello scorso 11 aprile, è stato costituito un gruppo di lavoro, composto da dirigenti ministeriali e da esperti - presieduto da Giampaolo Rossi - per svolgere un lavoro istruttorio diretto a individuare gli ambiti di attività professionale e le qualifiche del pubblico impiego cui diano accesso i titoli universitari rilasciati ai sensi dell'articolo 17, comma 95, della legge n. 127/1997 e successive modificazioni e integrazioni. Il provvedimento nasce dall'esigenza di dare attuazione a disposizioni già previste dalla normativa vigente. Il comma 111 dell'articolo 17 della citata legge n. 127/1997 stabilisce che, in sede degli accordi di comparto previsti dal decreto legislativo n. 29/1993, la disciplina dell'accesso al pubblico impiego debba essere integrata tenendo in considerazione le professionalità prodotte dai titoli universitari di cui sopra. La legge n. 4/1999, all'articolo 1, comma 18, e successive modificazioni, ha delegificato la disciplina per l'accesso alle professioni, stabilendo che, con regolamento del Murst, di concerto con il Ministero della Giustizia, sia prevista - esclusivamente per le attività professionali per il cui esercizio la normativa vigente già prevede l'obbligo di superare un esame di Stato - una specifica riserva per l'accesso ad albi, ordini e collegi professionali ai possessori dei nuovi titoli universitari e sia definito nel contempo l'ambito delle attività professionali consentite.

Documenti in rete

Costituita la Commissione elettorale per le elezioni del Consiglio nazionale per l'alta formazione artistica e musicale provvisorio

Con un decreto ministeriale dello scorso 11 aprile è stata costituita la Commissione elettorale per le elezioni del Consiglio nazionale per l'alta formazione artistica e musicale (Cnam) provvisorio - di cui all'articolo 3, comma 3, della legge n. 508/1999 - già fissate per il 12 e 13 giugno 2000.Dal 5 maggio scorso sono disponibili sul sito del Murst gli elenchi definitivi dell'elettorato per l'elezione delle rappresentanze in seno al Cnam provvisorio. Il termine ultimo per la presentazione delle candidature è il 13 maggio 2000.

Documenti in rete

Donne e scienza, banco di prova della futura politica europea

Nei giorni 3 e 4 aprile 2000 si è svolta a Bruxelles la conferenza internazionale "Donne e scienza: realizzare il cambiamento", organizzata dalla Direzione generale della Ricerca della Commissione europea. Durante la conferenza è stato presentato dalla delegazione italiana un documento di sintesi sul quadro legislativo, le iniziative in atto e le azioni da intraprendere per migliorare la rappresentatività delle donne nel campo della scienza e della ricerca, che sarà uno degli elementi di qualificazione della politica europea nei prossimi anni. Per supportare l'amministrazione in questa attività, è in fase di realizzazione al Murst un tavolo permanente di consultazione tra tutti i soggetti interessati.

Stabilite le equipollenze per le lauree in Scienze dell'Informazione e in Biotecnologie agroindustriali

La laurea in Scienze dell'informazione è equipollente alla laurea in Informatica ai fini dell'ammissione ai concorsi pubblici: lo stabilisce un decreto del 1° marzo scorso, pubblicato nella "Gazzetta Ufficiale" n. 101 del 3 maggio scorso.

Nella medesima "Gazzetta Ufficiale" è pubblicato un decreto del 7 marzo scorso che stabilisce l'equipollenza della laurea in Biotecnologie agroindustriali alla laurea in Scienze e tecnologie agrarie, con la clausola che tale equipollenza valga per l'indirizzo "biotecnologie vegetali", ai fini dell'ammissione ai concorsi pubblici.

Documenti in rete

Approvato definitivamente dalla Camera il disegno di legge del Governo sull'Università italo-francese

Lo scorso 10 maggio è stato approvato definitivamente dalla Camera il disegno di legge per la ratifica e l'esecuzione dell'accordo fra il Governo della Repubblica italiana e il Governo della Repubblica francese che istituisce l'Università italo-francese, con il relativo protocollo, fatti a Firenze il 6 ottobre 1998. Il disegno di legge, approvato dal Consiglio dei Ministri lo scorso 24 settembre, aveva ricevuto il via libera del Senato l'8 febbraio 2000. Il provvedimento è in corso di promulgazione e pubblicazione.

Documento in rete

Conferenza stampa alla Camera per presentare le linee guida del Programma nazionale per la ricerca

Lo scorso 10 maggio si sono riuniti presso il Murst i referenti delle pubbliche amministrazioni interessate alla predisposizione del Programma nazionale per la ricerca. Durante la riunione è stato presentato un documento relativo alle linee guida e alle azioni strategiche del Pnr.

Le linee guida del Pnr verranno illustrate dal Ministro Zecchino il prossimo 17 maggio, alle 12,30, nel corso di una conferenza stampa che si terrà presso la sala stampa della Camera dei deputati.




Per ogni altra informazione si prega di contattare l'Ufficio relazioni con il pubblico del Ministero (urp@miur.it, tel. 0659912357, fax 0659912538). Per i giornalisti è disponibile come sempre l'ufficio stampa.


Università & Ricerca Informazioni

Quindicinale del Ministero dell’Università e della Ricerca scientifica e tecnologica

Anno IV - Numero 47 - 48 - Roma, 11 maggio 2000

 

Direttore responsabile: Francesco Cardarelli

Direzione editoriale: Angela Maria Ruia
e-mail: angelamaria.ruia@murst.it

Redazione: Murst - Uffici Stampa e Comunicazione
P.le Kennedy, 20 - 00144 Roma
Tel. 06/5924340 - 59912263 - Fax 06/5915493;
e-mail: ufficio.stampa@murst.it

Ufficio comunicazione: tel. 0659912360 – fax 0659912351

Registrazione Tribunale di Roma n. 441 dell’11/7/1997
Stampato in proprio – Diffusione gratuita


 
   

Divisore Grafico

Home MIUR
HOME - Ricerca Scientifica e Tecnologica - Alta formazione Artistica e Musicale - Università
Documenti - Atti Ministeriali - Normativa - Studi e documentazione
Eventi - Comunicati stampa - Manifestazioni e convegni - Pubblicazioni
Ministero - Organizzazione URST - URP - Ufficio di Statistica - Organi
Divisore Grafico