MIUR -  Alta Formazione Artistica e MusicaleHome MIUR
Ricerca nel sito
 
Vai alla Ricerca Avanzata
Mappa del sito
Guida al sito
_ Divisore Grafico
_  Entra inHome AFAM Entra inPubblicazioni Entra inUniversitā & Ricerca Informazioni Entra in2000  - Sezione corrente

  Entra in 49 - 50 Divisore Grafico
_


Con preghiera di diffusione

 

  Università & Ricerca Informazioni

Quindicinale del Ministero dell’Università e della Ricerca scientifica e tecnologica

Numero 49 - 50
Roma, 24 giugno 2000

I documenti ufficiali sono consultabili via Internet sul sito
http://www.miur.it

 

Sommario

  • Attribuite dal Ministro Zecchino le deleghe ai Sottosegretari Guerzoni, Cuffaro e Sica
     
  • Approvate dal Cipe le linee guida del Programma nazionale per la ricerca
     
  • In corso di definizione la nuova organizzazione del Murst: scelti i Direttori del Dipartimento e dei Servizi 
     
  • Attivati gli incentivi automatici a sostegno della ricerca industriale per il 2000
  • Insediato il Consiglio nazionale degli studenti universitari: eletti Presidente e Ufficio di Presidenza
  • Proclamati gli eletti del Consiglio nazionale per l’alta formazione artistica e musicale provvisorio
  • Trasmesso al Senato e alla Camera lo schema di decreto ministeriale sulle classi delle lauree universitarie 
  • Corsi universitari ad accesso programmato, pubblicato il decreto sulle prove di ammissione
  • Fissati modalità e contenuti della prova di ammissione alla scuola di specializzazione per l’insegnamento secondario 
  • Costituita la Segreteria tecnica della programmazione della ricerca
  • Definite le disposizioni sull’immatricolazione degli studenti stranieri ai corsi universitari 2000-2001
  • Firmato il decreto per l’utilizzo del Fondo speciale per lo sviluppo della ricerca di interesse strategico
  • Titoli universitari, attività professionali e pubblico impiego, costituito un nuovo gruppo di lavoro
  • Nuovo decreto sul gruppo di lavoro per la redazione di un testo unico in materia di università
  • Procedure di valutazione comparativa, prorogata al 19 luglio la prima sessione di voto del 2000


Attribuite dal Ministro Zecchino le deleghe ai Sottosegretari Guerzoni, Cuffaro e Sica
Con un decreto firmato il 2 maggio scorso, di prossima pubblicazione nella “Gazzetta Ufficiale”, il Ministro Zecchino ha delegato ai Sottosegretari di Stato Luciano Guerzoni, Antonino Cuffaro e Vincenzo Sica la trattazione di affari attinenti a compiti istituzionali del Murst.
Nel decreto si afferma che sono riservate al Ministro le funzioni e le responsabilità, di cui agli articoli 3 e 14 del decreto legislativo n. 29/1993, come modificato e integrato, nonché dagli articoli 3, 4 e 10 del decreto legislativo n. 279/1997, nelle attività inerenti in generale le materie di alta direzione, di responsabilità politica generale e di coordinamento politico-amministrativo, finanziario, contabile, programmatico e organizzativo, nonché di rappresentanza istituzionale o amministrativa, ove non espressamente delegata. Si precisa poi che sono sempre riservate al Ministro le questioni di particolare rilievo politico e di rilevante importanza economica e amministrativa, nonché la designazione di consulenti ministeriali, la istituzione di organi consultivi, la nomina dei componenti di tali organi e dei rappresentanti del Murst in enti o organismi universitari o di ricerca.
Il Sottosegretario Guerzoni è delegato all’esercizio delle funzioni nelle seguenti materie: a) affari concernenti l'autonomia universitaria, l'innovazione didattica e la condizione studentesca, il postlaurea e l'accesso alle professioni; b) rappresentanza nelle consultazioni tra Ministero e organizzazioni sindacali, anche in ordine ai provvedimenti rimessi alla contrattazione decentrata; c) collaborazione al Ministro nelle attività parlamentari, con particolare riguardo alle materie concernenti le iniziative legislative sull’autonomia delle università e sul diritto allo studio, compreso il connesso sindacato ispettivo e lo stato giuridico del personale universitario; d) sistema informativo del Murst; misure di attuazione organizzative e gestionali dei compiti affidati al Ministero; e) Accademie di belle arti, Accademia nazionale di danza, Accademia di arte drammatica, Istituti superiori per le industrie artistiche, Conservatori di musica e Istituti musicali pareggiati, di cui alla legge n. 508/1999.
Al Sottosegretario Cuffaro è stata conferita la delega all’esercizio delle funzioni relative alle seguenti materie: a) affari concernenti lo sviluppo e il potenziamento della ricerca scientifica e tecnologica, con particolare riguardo alla definizione e all’attuazione del Programma nazionale per la ricerca e alle iniziative e attività concernenti la diffusione della cultura scientifica; supervisione sull’esercizio delle competenze del Ministero relative alla vigilanza e al controllo degli enti di ricerca; b) partecipazione in rappresentanza del Ministero alle sedute del Cipe; c) collaborazione al Ministro nelle attività parlamentari, con particolare riguardo alle materie concernenti le iniziative legislative sulla ricerca scientifica e il trasferimento tecnologico, compreso il connesso sindacato ispettivo e lo stato giuridico relativo al personale degli enti di ricerca, nonché nelle iniziative connesse alla ricerca applicata e all’incentivazione delle attività produttive; d) implementazione di studi e di iniziative sostenibili nella ricerca anche non convenzionale e sull’innovazione tecnologica in ottica di sviluppo industriale, territoriale e occupazionale; e) questioni inerenti ai rapporti internazionali nelle materie di cui alla lettera a), con le correlate iniziative di potenziamento organizzativo e amministrativo degli uffici destinati a tali funzioni.
Il Sottosegretario Sica è delegato all’esercizio delle funzioni relative alle seguenti materie: a) rapporti istituzionali con il Ministero della Sanità nelle materie di comune interesse, con particolare riferimento alla definizione degli atti, anche normativi, che richiedono il concerto; attività parlamentare relativa a tali materie; b) nell’ambito dei fini di cui alla lettera a), attività preparatorie alle intese previste dagli articoli 3 e 8 del decreto legislativo approvato definitivamente dal Consiglio dei Ministri il 18 dicembre 1999 (sui rapporti fra Servizio sanitario nazionale e università); c) problematiche concernenti le scuole di specializzazione medica, con riguardo alla attuazione delle direttive dell’Unione europea; d) coordinamento delle proposte relative alla ricerca sanitaria di cui all’articolo 12 bis del decreto del Presidente della Repubblica n. 502/1992, introdotto dall’articolo 11 del decreto legislativo n. 229/1999; individuazione dei soggetti partecipanti, delle aree di ricerca, delle modalità di finanziamento, previa verifica delle compatibilità del bilancio; e) nell’ambito e per i fini di cui alla lettera d), predisposizione di criteri di valutazione dei risultati delle ricerche che assicurino trasparenza e obiettività, nonché, nel medesimo ambito, attività di promozione di intese, programmi, iniziative tra enti di ricerca, università, enti territoriali, organismi pubblici, enti privati, anche di volontariato, rivolti allo sviluppo di sinergie organizzative e gestionali.

Approvate dal Cipe le linee guida del Programma nazionale per la ricerca
Largo consenso del Comitato interministeriale per la programmazione economica al documento “Linee guida del Programma nazionale per la ricerca”, presentato dal Murst al termine di un complesso lavoro di elaborazione e di una procedura inedita per il nostro Paese, che ha visto il coinvolgimento delle altre amministrazioni dello Stato interessate ad attività di ricerca.
Le “Linee guida”, illustrate anche alle commissioni parlamentari competenti dal Sottosegretario Cuffaro, rappresentano un documento preliminare, da integrare e perfezionare in base alle proposte e alle osservazioni che verranno formulate da parte del Parlamento, della comunità scientifica e dei vari “attori” della ricerca italiana. La presentazione tempestiva delle “Linee guida”, prima dell’elaborazione del Documento di programmazione economico-finanziaria (Dpef) – il quale, in base alla normativa vigente, detta gli indirizzi per la ricerca – permette di offrire una analisi aggiornata e senza veli sulla situazione attuale della ricerca italiana (con molti dati inediti sui ritardi e sulla preoccupante debolezza strutturale del nostro Paese) e una base concreta di proposte organiche e articolate per sciogliere i nodi e i problemi irrisolti e portare nel giro di sei anni il rapporto tra spesa in ricerca e prodotto interno lordo dell’Italia dall’attuale 1,03% a un valore prossimo al 2%, in linea con gli altri grandi paesi industrializzati.
Nel documento si illustra in primo luogo il contesto di riferimento del Programma nazionale per la ricerca (Pnr): il nuovo contesto istituzionale e normativo del sistema nazionale della ricerca; i presupposti del Pnr; l’anomalia e/o peculiarità strutturale del sistema Paese nel campo della scienza e della tecnologia; il posizionamento nel contesto internazionale dell’economia italiana e la deriva del Mezzogiorno; le possibili traiettorie di crescita economica; le discontinuità nell’economia/società della conoscenza; le dinamiche tecnologiche prevedibili nei prossimi decenni; gli altri elementi di contesto per la definizione del Programma.
Si illustrano poi i capisaldi del Pnr: gli obiettivi strategici; il quadro delle priorità; le azioni strategiche: azioni di natura strutturale con ritorni sul medio-lungo periodo (rafforzamento ricerca di base e infrastrutture di ricerca; progetti strategici per tecnologie pervasive multisettoriali; centri di eccellenza); azioni con ritorni sul breve-medio periodo (spin-off e formazione imprenditoriale; potenziamento tecnico-scientifico del sistema produttivo; servizi scientifici e tecnici per salute, territorio, ambiente e clima); azioni trasversali (internazionalizzazione e paesi in via di sviluppo; valutazione, monitoraggio e management della ricerca; diffusione cultura scientifica e promozione collegamento tra scienze esatte e scienze umane; valorizzazione del decentramento del trasferimento tecnologico e della diffusione dell’innovazione).
Il documento presenta infine il quadro delle risorse finanziarie: programma degli investimenti pubblici, misure di incentivazione fiscale e stima degli investimenti privati con riferimento al Programma triennale della ricerca. Partendo da un incremento di 4.500 miliardi per il 2001 (4.000 miliardi per il settore pubblico e 500 miliardi per quello privato), le “Linee guida” prevedono un aumento degli investimenti in sei anni dagli attuali 23.000 miliardi, di cui 13.000 del settore pubblico e 10.000 di quello privato (corrispondenti all’1,03% del Pil), a 41.789 miliardi nel 2006 (1,87% del Pil), pressoché equamente ripartiti tra pubblico e privato.
Documento in rete

In corso di definizione la nuova organizzazione del Murst: scelti i Direttori del Dipartimento e dei Servizi
Comincia a prendere forma la nuova organizzazione del Murst, in attuazione del regolamento contenuto nel decreto del Presidente della Repubblica n. 477 del 1° dicembre 1999. Mentre i decreti relativi all’articolazione interna del Dipartimento e dei Servizi e del Gabinetto sono stati inviati agli organi di controllo prima della pubblicazione nella “Gazzetta Ufficiale”, sono ufficiali le nomine dei Direttori del Dipartimento e dei Servizi.
Direttore del Dipartimento per la programmazione, il coordinamento e gli affari economici (che provvede nel suo complesso agli interventi in materia di università e di ricerca scientifica e tecnologica di competenza del Murst e alla relativa programmazione finanziaria) è Giovanni D’Addona; Direttore del Servizio per l’autonomia universitaria e gli studenti è Antonello Masia; Direttore del Servizio per lo sviluppo e il potenziamento dell’attività di ricerca è Luciano Criscuoli.
Giorgio Bruno Civello è il Direttore del Servizio centrale per gli affari generali e il sistema informativo e statistico (che sovrintende alla gestione delle risorse finanziarie, strumentali e di personale assegnato al Ministero). Fabio Matarazzo è il Direttore del Servizio studi e documentazione (che promuove e svolge attività di indagine, studio e documentazione concernente il sistema universitario e della ricerca).
Giovanni Zen è stato nominato Capo della segreteria del Ministro Zecchino, mentre Antonio Guida è il nuovo Vice Capo di Gabinetto vicario. Come Direttore del nuovo Servizio di controllo interno del Murst (che opera in posizione di autonomia e svolge attività di valutazione e controllo strategico volta a verificare, in funzione dell’esercizio dei poteri di indirizzo da parte degli organi competenti, l’effettiva attuazione delle scelte contenute nelle direttive e altri atti di indirizzo politico) è stato scelto Giuseppe De Cillis.

Attivati gli incentivi automatici a sostegno della ricerca industriale per il 2000
Il Murst ha attivato anche per l’esercizio 2000 i meccanismi di incentivazione automatica a sostegno delle attività di ricerca e sviluppo delle piccole e medie imprese. Si tratta dell’attuazione annuale, da un lato, dell’articolo 14 della legge n. 196/1997 (anche nota come “pacchetto Treu sull’occupazione”) e, dall’altro, dell’articolo 5 della legge n. 449/1997.
Il primo meccanismo (attualmente in corso di registrazione alla Corte dei conti) assicura contributi diretti a facilitare l’assunzione di personale di alta specializzazione nelle Pmi, nonché la mobilità di ricercatori pubblici, appartenenti a enti pubblici di ricerca e a università, verso le aziende di piccola e media dimensione.
Il secondo meccanismo (decreto del 18 maggio 2000, pubblicato nella “Gazzetta Ufficiale” n. 119 del 24 maggio scorso) prevede la concessione di agevolazioni fiscali (sotto forma di crediti di imposta) alle Pmi per determinate tipologie di attività: assunzione di personale di ricerca, contratti di ricerca commissionati all’esterno, borse di studio per la frequenza a corsi di dottorato di ricerca. Il termine ultimo per inoltrare al Murst le domande-dichiarazioni per le agevolazioni fiscali per il 2000 è il prossimo 29 settembre (gli schemi delle domande-dichiarazioni sono allegati al decreto).
Come è noto, la caratteristica di queste agevolazioni risiede nella automaticità della relativa concessione: a partire dalla data indicata nei decreti, il Ministero riceve la domanda e eroga l’incentivo in tempi rapidissimi, secondo l’ordine cronologico di arrivo delle domande stesse, con eliminazione, nella fase preventiva, di ogni forma di valutazione (che viene invece svolta in un momento successivo alla concessione dell’agevolazione). Per entrambi gli strumenti di intervento vi è una consistente disponibilità finanziaria: 30 miliardi per l’attuazione dell’articolo 14 del pacchetto Treu, 85 miliardi per gli incentivi di natura fiscale.
Documenti in rete

Insediato il Consiglio nazionale degli studenti universitari: eletti Presidente e Ufficio di Presidenza
Lo scorso 14 giugno il Ministro Zecchino ha insediato presso la sede del Murst il Consiglio nazionale degli studenti universitari. I 30 consiglieri hanno eletto come Presidente Tommaso Agasisti e come membri dell’Ufficio di Presidenza Gianfranco Sorbara, Domenico Benito Nucera e Paolo Massimi.
Il decreto di costituzione del Cnsu, con i nomi ufficiali dei 30 consiglieri eletti nel corso delle votazioni svoltesi in tutti gli atenei italiani il 10 e l’11 maggio scorsi, era stato firmato dal Ministro Zecchino lo scorso 2 giugno. I 28 rappresentanti degli studenti ai corsi di diploma, di laurea e alle scuole dirette a fini speciali sono: Tommaso Agasisti, Gianluca Bianchi, Pierluigi Biondi, Francesco Emilio Borrelli, Gianluca Carrabs, Fabio Colanzi, Marco Contini, Francesco Corvaro, Matteo De Tina, Riccardo Erbi, Giuseppe Forte, Francesco Grosso, Paolo Landoni, Luca Lantero, Emanuele Lastaria, Francesco Lorenzi, Paolo Massimi, Andrea Molinari, Domenico Benito Nucera, Antonio Penta, Vittorio Pesato, Pasquale Pesce, Luca Ponzoni, Alberto Probo, Emanuele Roselli, Andrea Serra, Simone Silvi, Gianfranco Sorbara. Angelo Bianco è il rappresentante degli iscritti ai corsi di specializzazione, Rocco Rizzo il rappresentante degli iscritti ai corsi di dottorato di ricerca.
Documenti in rete

Proclamati gli eletti del Consiglio nazionale per l’alta formazione artistica e musicale provvisorio
Lo scorso 23 giugno l’apposita Commissione elettorale ha proclamato i candidati eletti nelle votazioni del 12 e 13 giugno per il Consiglio nazionale per l’alta formazione artistica e musicale (Cnam) provvisorio.
Fernando De Filippi, Silvia Evangelisti e Savino Grassi sono stati eletti rappresentanti del personale docente ed equiparato delle Accademie; Giulio Angelini rappresentante del personale docente ed equiparato degli Istituti superiori per le industrie artistiche (Isia); Dora Liguori Scocozza, Giuliano Silveri e Leonardo Taschera rappresentanti del personale docente ed equiparato dei Conservatori di musica; Carmelo Giudici rappresentante del personale docente ed equiparato degli Istituti musicali pareggiati; Patrizio Gagliardi e Antonella Colombo rappresentanti degli studenti delle Accademie e degli Isia; Vincenzo Cimino e Marco Bravaccini rappresentanti degli studenti dei Conservatori di musica e degli Istituti musicali pareggiati; Domenico Rossitto rappresentante dei direttori amministrativi delle Accademie, degli Isia, dei Conservatori di musica e degli Istituti musicali pareggiati.
Documento in rete

Trasmesso al Senato e alla Camera lo schema di decreto ministeriale sulle classi delle lauree universitarie
Lo scorso 23 giugno il Murst ha trasmesso al Senato e alla Camera, per il prescritto parere, lo schema di decreto ministeriale sulle classi delle lauree universitarie. Il provvedimento è corredato del parere espresso dal Consiglio universitario nazionale lo scorso 16 giugno e del parere espresso dal Consiglio nazionale degli studenti universitari il 23 giugno.
Documenti in rete

Corsi universitari ad accesso programmato, pubblicato il decreto sulle prove di ammissione
Lo scorso 25 maggio il Ministro Zecchino ha firmato il decreto relativo alle modalità e ai contenuti delle prove di ammissione ai corsi di laurea ad accesso programmato a livello nazionale.
Le prove di ammissione, predisposte dal Murst e di contenuto identico sul territorio nazionale, si svolgeranno presso le sedi universitarie il prossimo 7 settembre per l’accesso ai corsi di laurea in Medicina e chirurgia, l’8 settembre per Odontoiatria e protesi dentaria e il 13 settembre per Medicina veterinaria.
La prova di ammissione per l’accesso ai corsi di diploma universitario afferenti alla facoltà di Medicina e chirurgia, predisposta da ciascuna università e identica per tutti i corsi attivati presso ogni ateneo, si svolgerà il 12 settembre 2000.
Per l’accesso al corso di laurea in Architettura e al corso di laurea in Scienze della formazione primaria, le prove di ammissione, predisposte da ciascuna università, si svolgeranno presso le sedi di ateneo rispettivamente il 4 e il 14 settembre 2000.
Al decreto, pubblicato nella “Gazzetta Ufficiale” n. 143 del 21 giugno 2000, sono allegati i programmi relativi alle prove di ammissione ai corsi di laurea e di diploma universitario in questione.
Documento in rete

Fissati modalità e contenuti della prova di ammissione alla scuola di specializzazione per l’insegnamento secondario
Con un decreto dello scorso 7 giugno sono state definite le modalità e i contenuti della prova di ammissione alla scuola di specializzazione per l’insegnamento secondario per l’anno accademico 2000-2001. Il decreto, pubblicato nella “Gazzetta Ufficiale” n. 144 del 22 giugno 2000, prevede che ciascuna università emani il relativo bando di ammissione per esami e titoli in base al numero di posti definito per ogni classe di abilitazione afferente a ciascun indirizzo e fissa le date delle prove scritte, che si svolgeranno presso le sedi universitarie a partire dal 18 settembre 2000, a seconda degli indirizzi prescelti.
Documento in rete

Costituita la Segreteria tecnica della programmazione della ricerca
Con un decreto dello scorso 2 giugno è stata costituita la Segreteria tecnica della programmazione della ricerca, prevista dall’articolo 2, comma 3, del decreto legislativo n. 204/1998 e dall’articolo 3 del decreto del Presidente della Repubblica n. 477/1999. A Capo della Segreteria tecnica – che opera, tra l’altro, come supporto all’attività degli organismi previsti nell’ambito del citato decreto legislativo n. 204 – il Ministro ha nominato Aldo Romano.

Definite le disposizioni sull’immatricolazione degli studenti stranieri ai corsi universitari 2000-2001
Porta la data dell’8 giugno 2000 il provvedimento contenente le disposizioni relative alla iscrizione degli studenti stranieri ai corsi universitari per l’anno accademico 2000-2001, concordate con la Presidenza del Consiglio (Dipartimenti della Funzione pubblica e delle Politiche comunitarie), nonché con i Ministeri degli Esteri, dell’Interno, della Pubblica istruzione e con la Conferenza dei rettori delle università italiane.
Il provvedimento contiene le disposizioni relative alla iscrizione degli studenti stranieri non comunitari residenti all’estero, dei cittadini comunitari ovunque residenti, dei cittadini non comunitari regolarmente soggiornanti in Italia e dei cittadini italiani con titolo di studio conseguito all’estero ai corsi di laurea e di diploma universitario presso le università italiane statali e non statali autorizzate a rilasciare titoli aventi valore legale, nonché le disposizioni per l’accesso alle scuole di specializzazione non mediche, ai corsi di perfezionamento e ai corsi singoli.
Il provvedimento va letto tenendo presente la nota ministeriale di errata corrige del 14 giugno scorso.
Documenti in rete

Firmato il decreto per l’utilizzo del Fondo speciale per lo sviluppo della ricerca di interesse strategico
Sulla base del parere delle commissioni parlamentari competenti, lo scorso 10 maggio il Ministro Zecchino ha firmato il decreto n. 308 relativo alle linee e alle priorità strategiche per l’utilizzo del Fondo speciale per lo sviluppo della ricerca di interesse strategico (risorse 1999), in attuazione dell’articolo 51, comma 9, della legge n. 499/1997. Nell’ambito della disponibilità complessiva di circa 72 miliardi di lire, il piano prevede i seguenti settori prioritari di intervento: oncologia (20 miliardi); agrobiotecnologie (20 miliardi); società dell’informazione (14 miliardi); diagnostica e salvaguardia di manufatti architettonici con particolare riferimento agli effetti derivanti da eventi sismici e altre calamità naturali (12 miliardi); risorse idriche (6 miliardi).
Il provvedimento è in corso di registrazione e pubblicazione.

Titoli universitari, attività professionali e pubblico impiego, costituito un nuovo gruppo di lavoro
Con un decreto dello scorso 29 maggio è stato costituito un gruppo di lavoro – presieduto da Giampaolo Rossi - per l’individuazione degli ambiti di attività professionale e delle qualifiche del pubblico impiego cui danno accesso i titoli universitari rilasciati ai sensi dell’articolo 17, comma 95, della legge 15 maggio 1997, n. 127, e successive integrazioni e modificazioni.
Documento in rete

Nuovo decreto sul gruppo di lavoro per la redazione di un testo unico in materia di università
Con un decreto del 25 maggio 2000 il Ministro Zecchino ha costituito un gruppo di lavoro per lo svolgimento dell’attività istruttoria finalizzata alla redazione di un testo unico in materia di università.
Il decreto prevede che il gruppo di lavoro sia presieduto da Sabino Cassese e che la supervisione spetti al Sottosegretario Guerzoni.
Documento in rete

Procedure di valutazione comparativa, prorogata al 19 luglio la prima sessione di voto del 2000
A causa dell’elevato numero di valutazioni comparative ammesse alla prima sessione elettorale del 2000 e del numero di elettori chiamati a eleggere i componenti delle commissioni giudicatrici, il Murst, d’intesa con la Conferenza dei rettori delle università italiane, ha deciso di prolungare l’operatività del sistema informatico di voto fino al prossimo 19 luglio: la notizia è contenuta in una nota ministeriale dello scorso 25 maggio.
Documenti in rete




Per ogni altra informazione si prega di contattare l'Ufficio relazioni con il pubblico del Ministero (urp@miur.it, tel. 0659912357, fax 0659912538). Per i giornalisti è disponibile come sempre l'ufficio stampa.


Università & Ricerca Informazioni

Quindicinale del Ministero dell’Università e della Ricerca scientifica e tecnologica

Anno IV - Numero 49 - 50 - Roma, 24 giugno 2000

 

Direttore responsabile: Francesco Cardarelli

Direzione editoriale: Angela Maria Ruia
e-mail: angelamaria.ruia@murst.it

Redazione: Murst - Uffici Stampa e Comunicazione
P.le Kennedy, 20 - 00144 Roma
Tel. 06/5924340 - 59912263 - Fax 06/5915493;
e-mail: ufficio.stampa@murst.it

Ufficio comunicazione: tel. 0659912360 – fax 0659912351

Registrazione Tribunale di Roma n. 441 dell’11/7/1997
Stampato in proprio – Diffusione gratuita


 
   

Divisore Grafico

Home MIUR
HOME - Ricerca Scientifica e Tecnologica - Alta formazione Artistica e Musicale - Università
Documenti - Atti Ministeriali - Normativa - Studi e documentazione
Eventi - Comunicati stampa - Manifestazioni e convegni - Pubblicazioni
Ministero - Organizzazione URST - URP - Ufficio di Statistica - Organi
Divisore Grafico