MIUR -  Universitā, Ricerca Scientifica e Tecnologica, Alta Formazione Artistica e MusicaleHome MIUR
Ricerca nel sito
 
Vai alla Ricerca Avanzata
Mappa del sito
Guida al sito
_ Divisore Grafico
_  Entra inHome Entra inComunicati Stampa Entra in1998  - Sezione corrente

  Entra in IL GOVERNO SI RIMETTERĀ AL PARLAMENTO PER UNA "SANATORIA" LlMITATA AGLI STUDENTI AMMESSI CON RISERVA Divisore Grafico
_


COMUNICATO STAMPA

IL GOVERNO SI RIMETTERĀ AL PARLAMENTO PER UNA "SANATORIA" LlMITATA AGLI STUDENTI AMMESSI CON RISERVA 



IL SOTTOSEGRETARIO DI STATO PROF. LUCIANO GUERZONI

UNIVERSITÀ: NUMERO CHIUSO

 


IL GOVERNO SI RIMETTERÀ AL PARLAMENTO PER UNA "SANATORIA" LlMITATA AGLI STUDENTI AMMESSI CON RISERVA

 

DICHIARAZIONE DEL SOTTOSEGRETARIO PER L'UNIVERSITÀ, LUCIANO GUERZONI

Si veda anche la nota del 7/7/99

Il Sottosegretario di Stato al ministero dell'Università, Luciano Guerzoni, ha incontrato nella serata di ieri, mercoledì 30 giugno, nella sede del Ministero a Roma, una delegazione di studenti dell'Unione degli universitari (Udu). Nell'incontro, richiesto dall'Udu di Milano e dalla Segreteria nazionale dell'associazione, è sfata affrontata la problematica del contenzioso giurisdizionale riguardante il cosiddetto "numero chiuso", soprattutto per le iscrizioni all'anno accademico 1998-99. L'incontro si è reso necessario a seguito delle note vicende successive alla sentenza della Corte costituzionale (novembre 1998), che ha riconosciuto la legittimità della disciplina della programmazione degli accessi per i corsi ricompresi nelle direttive europee (Medicina, Odontoiatria, Veterinaria e Architettura), e alle contrapposte pronunce dei Tar e del Consiglio di Stato

Al termine, il Sottosegretario Guerzoni ha rilasciato la seguente dichiarazione. "A conclusione dell'incontro, che si è svolto in un clima costruttivo e sereno, ho precisato agli studenti i seguenti punti. Primo: dopo le pronunce del Consiglio di Stato di revoca delle ordinanze di sospensiva emesse dai Tar, l'unica possibilità di regolarizzare le iscrizioni degli ammessi con riserva è data da un'apposita norma di legge, non avendo il Ministero alcun potere di interferire con le deliberazioni della giurisdizione amministrativa. Secondo: il Governo, che ha presentato un'apposita proposta legislativa per disciplinare con legge tutta la materia della programmazione degli accessi, come richiesto dalla sentenza della Corte costituzionale, si rimetterà alla volontà del Parlamento nel caso emerga - nel corso della discussione del disegno di legge - una proposta per regolarizzare le iscrizioni all'anno accademico 1998-99, limitatamente agli studenti ammessi con riserva a seguito delle ordinanze di sospensiva dei Tar ovvero ammessi a frequentare con autonome deliberazioni degli organi accademici. Terzo: il Governo esprimerà invece parere contrario a proposte parlamentari che intendessero estendere la "sanatoria" a tutti coloro che hanno promosso azione giudiziaria (cosiddetti "ricorsisti") anche senza aver ottenuto un provvedimento di sospensiva da parte dei Tar. Le conseguenze di una tale misura sarebbero assolutamente non gestibili e non sopportabili dagli atenei."

Il Sottosegretario Guerzoni ha inoltre aggiunto: "Ho preso atto positivamente della dichiarazione dei rappresentanti dell'Udu di astenersi, per il futuro, dall'organizzare ricorsi collettivi contro i provvedimenti che derivano dalla disciplina sulla programmazione degli accessi, qualora sia trovata - come da essi richiesto - una soluzione legislativa per il contenzioso relativo all'anno accademico 1998-99 e, per i casi ancora aperti, anche all'anno accademico 1997-98."

 

 

 

 


1 luglio 1998

 
   

Divisore Grafico

Home MIUR
HOME - Ricerca Scientifica e Tecnologica - Alta formazione Artistica e Musicale - Università
Documenti - Atti Ministeriali - Normativa - Studi e documentazione
Eventi - Comunicati stampa - Manifestazioni e convegni - Pubblicazioni
Ministero - Organizzazione URST - URP - Ufficio di Statistica - Organi
Divisore Grafico