MIUR -  Universitā, Ricerca Scientifica e Tecnologica, Alta Formazione Artistica e MusicaleHome MIUR
Ricerca nel sito
 
Vai alla Ricerca Avanzata
Mappa del sito
Guida al sito
_ Divisore Grafico
_  Entra inHome Entra inComunicati Stampa Entra in2001  - Sezione corrente

  Entra in Convegno: "Le Professioni Infermieristiche, ostetriche, tecniche, della prevenzione e della riabilitazione: dalla riforma Ruberti alle Classi di Lauree delle professioni sanitarie" Divisore Grafico
_


COMUNICATO STAMPA

Convegno: "Le Professioni Infermieristiche, ostetriche, tecniche, della prevenzione e della riabilitazione: dalla riforma Ruberti alle Classi di Lauree delle professioni sanitarie" 



Alla presenza del Sottosegretario di Stato al MURST, On. Vincenzo Sica, domani 19 aprile dalle ore 9.30 alle ore 13.30, presso l’Aula Magna della Facoltà di Economia (edificio A), dell’Università degli Studi "Tor Vergata", si terrà il Convegno dal titolo "Le Professioni Infermieristiche, ostetriche, tecniche, della prevenzione e della riabilitazione: dalla riforma Ruberti alle Classi di Lauree delle professioni sanitarie".

L’iniziativa, promossa dal MURST, in collaborazione con l’Università degli Studi di Roma "Tor Vergata", la Conferenza Permanente dei Presidi delle Facoltà di Medicina e Chirurgia, la Conferenza Permanente dei Diplomi Universitari di Area Sanitaria e il Coordinamento Nazionale delle Professioni Sanitarie, ha lo scopo di fare il punto sulle prospettive della formazione universitaria a seguito dei DD.MM sulle classi delle Lauree universitarie delle professioni sanitarie.

Il Ministero della Università, circa dieci anni fa, ha intuito, in anticipo rispetto ad altri Paesi Europei, la necessità di adeguare la formazione sanitaria universitaria alle nuove esigenze, dettate dalla evoluzione scientifica e tecnologica avvenuta in tutti i Paesi del mondo più avanzati.

Appena è iniziato il processo di unificazione dell’Europa, ed ancora prima che venissero emanate le direttive europee in materia sanitaria, il MURST, con la Riforma Ruberti (L.341/91), ha individuato le professioni emergenti nella Sanità, ha contribuito a definirne i compiti, le funzioni e gli ordinamenti didattici con l’istituzione dei Diplomi Universitari (DU), ordinando tutto il settore della formazione sanitaria, che negli anni precedenti, era articolato in scuole regionali, statali o private, a contenuti e durata estremamente diversi tra loro.

Le Università italiane, con i Diplomi Universitari, hanno formato professionisti altamente qualificati, perfettamente inseriti nel mondo del lavoro della Sanità Nazionale e Regionale.

I Diplomi Universitari hanno permesso di far compiere all’Italia un notevole balzo in avanti dal punto di vista qualitativo, formando professionisti in grado di poter lavorare in tutti i Paesi Europei.

Con la trasformazione dei Diplomi Universitari in Lauree di primo livello e con la possibilità di percorsi formativi in serie, con l’attivazione delle Lauree di secondo livello, l’Università Italiana ha imboccato la strada dell'innovazione, effettuando una vera e propria rivoluzione, che era imprevedibile in così breve tempo.

Il Convegno di domani intende ripercorrere le tappe di questa trasformazione, proiettando l'esperienza acquisita come momento di riflessione per l'organizzazione e l'avvio dei nuovi percorsi formativi universitari


Roma, 18 aprile 2001

 
   

Divisore Grafico

Home MIUR
HOME - Ricerca Scientifica e Tecnologica - Alta formazione Artistica e Musicale - Università
Documenti - Atti Ministeriali - Normativa - Studi e documentazione
Eventi - Comunicati stampa - Manifestazioni e convegni - Pubblicazioni
Ministero - Organizzazione URST - URP - Ufficio di Statistica - Organi
Divisore Grafico