MIUR -  Universitā, Ricerca Scientifica e Tecnologica, Alta Formazione Artistica e MusicaleHome MIUR
Ricerca nel sito
 
Vai alla Ricerca Avanzata
Mappa del sito
Guida al sito
_ Divisore Grafico
_  Entra inHome Entra inComunicati Stampa Entra in2001  - Sezione corrente

  Entra in Dichiarazione del Sottosegretario del Murst On. ing. Antonino Cuffaro La missione di Guidoni č una conferma dell'alto livello scientifico-tecnologico raggiunto dal nostro Paese. Purtroppo una realtā ancora sconosciuta a molti Divisore Grafico
_


COMUNICATO STAMPA

Dichiarazione del Sottosegretario del Murst On. ing. Antonino Cuffaro
La missione di Guidoni č una conferma dell'alto livello scientifico-tecnologico raggiunto dal nostro Paese. Purtroppo una realtā ancora sconosciuta a molti 



"Il rientro dallo spazio di Umberto Guidoni è un evento di grande rilievo. Un evento che conferma il cambiamento in positivo del nostro Paese, negli ambiti della ricerca scientifica e dell'innovazione tecnologica."

Così il Sottosegretario del Murst (Ministero dell'Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica), on. ing. Antonino Cuffaro, ha salutato la conclusione della missione spaziale a cui ha partecipato l'astronauta italiano in questi giorni. Intervenendo in video-conferenza (Roma-Milano) ad un incontro, tenutosi nel tardo pomeriggio di ieri, con i ricercatori del Cnr sulla riforma della ricerca pubblica e il ruolo del personale, l'on. Cuffaro ha detto: "Ci congratuliamo con Guidoni per la missione compiuta, missione a cui hanno contribuito anche i nostri istituti di ricerca e la fattiva collaborazione tra Asi ed Esa con la Nasa". A questo proposito il Sottosegretario ha aggiunto: "Ci sono tante altre attività di ricerca scientifica di cui il nostro Paese può e deve andar fiero, attività che però, purtroppo, la maggioranza dell'opinione pubblica non conosce. Dirò di più. Spesso anche nel mondo dei ricercatori e degli scienziati non è del tutto noto l'impulso positivo che questo governo ha impresso alla ricerca scientifica e tecnologica. Un fatto da superare, se si pensa alle opportunità che rischiano di andare perdute senza una corretta informazione in merito a quanto fatto dal Murst in questi ultimi due anni. Un'autentica rivoluzione organizzativa, una priorità divenuta progetto, una linea mirante ad una strategia di ampio respiro che agli investimenti intrapresi (e cresciuti rispetto al passato) ha associato un saldo controllo qualitativo dei progetti e dei risultati. E soprattutto ora, con il primo Programma nazionale di ricerca, che mobilita risorse aggiuntive per circa 2.000 miliardi e dà spazio a programmi di grandissimo valore per la soluzione di questioni decisive sul piano sociale e per il rinnovamento del sistema produttivo".

"Se il centrosinistra riuscirà ad ottenere ancora la fiducia degli italiani - ha concluso l'on. Cuffaro - questo esecutivo potrà prolungare, rafforzandola, l'azione di rinnovamento già in atto per la ricerca del nostro Paese, azione riconosciutaci a livello europeo. Ai detrattori che, demagogicamente o ciecamente, ignorano quanto è stato fatto sino ad ora, consiglio di prendere visione dei provvedimenti varati e di accostarsi alla realtà della ricerca italiana con rispetto e maggiore senso della verità. Dopo anni di inerzia "l'anno zero", per la programmazione della ricerca italiana, è iniziato e, senza ombra di dubbio, esso è maturato con l'esperienza di questo governo".


Roma, 3 maggio 2001

 
   

Divisore Grafico

Home MIUR
HOME - Ricerca Scientifica e Tecnologica - Alta formazione Artistica e Musicale - Università
Documenti - Atti Ministeriali - Normativa - Studi e documentazione
Eventi - Comunicati stampa - Manifestazioni e convegni - Pubblicazioni
Ministero - Organizzazione URST - URP - Ufficio di Statistica - Organi
Divisore Grafico