MIUR -  Universitā, Ricerca Scientifica e Tecnologica, Alta Formazione Artistica e MusicaleHome MIUR
Ricerca nel sito
 
Vai alla Ricerca Avanzata
Mappa del sito
Guida al sito
_ Divisore Grafico
_  Entra inHome Entra inComunicati Stampa Entra in2002  - Sezione corrente

  Entra in Riforma delle Accademie e dei Conservatori: approvato il Regolamento per gli statuti di autonomia Divisore Grafico
_


COMUNICATO STAMPA

Riforma delle Accademie e dei Conservatori: approvato il Regolamento per gli statuti di autonomia 



Il Consiglio dei Ministri ha approvato oggi, su proposta del Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, lo schema del Regolamento che determina i criteri per l’adozione degli statuti di autonomia dei Conservatori musicali e delle Accademie di Belle Arti. Questo provvedimento rappresenta il primo passo dell’attuazione della legge 508/1999, che prevede la trasformazione delle Accademie e dei Conservatori in Istituti di alta formazione artistica e musicale.

Con tale legge è stata elevata la dignità delle istituzioni artistiche e musicali, prevedendo il rilascio, alla fine degli studi, di diplomi accademici nonché di perfezionamento e specializzazione. La legge rimette l’attuazione della riforma ad uno o più regolamenti da adottarsi da parte del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

Nella predisposizione del quadro generale di attuazione della legge 508 si è dovuto tenere conto del fatto che essa nulla prevede riguardo alla formazione di base. Occorre pertanto procedere in stretto raccordo con la riforma degli ordinamenti scolastici per evitare che un’affrettata trasformazione dei Conservatori e delle Accademie in centri di alta formazione vada a discapito della formazione di base, problema che si pone, in particolare, per i Conservatori e per l’Accademia Nazionale di Danza, che attualmente gestiscono anche la formazione musicale e coreutica di base.

Nell’ambito della riforma della scuola particolare attenzione andrà all’insegnamento della musica, con l’obiettivo di ampliare e rafforzare la cultura musicale diffusa e di preservare e valorizzare i percorsi professionalizzanti. Dovrà essere inoltre introdotta nelle scuole la formazione coreutica di base. Alla realizzazione di questi obiettivi sono chiamati a dare il loro contributo le Accademie e i Conservatori in base alla nuova autonomia riconosciuta dalla legge.

Per rendere effettiva rapidamente tale autonomia si è proceduto, in via preliminare, alla predisposizione del Regolamento approvato oggi, che delinea, anzitutto, il contenuto minimo dei futuri Statuti delle Istituzioni di alta formazione. In particolare, è prevista per le Accademie nazionali di arte drammatica e di danza la possibilità di articolarsi sul territorio, stabilendo intese con gli istituti di istruzione primaria e secondaria.


Roma, 28 marzo 2002

 
   

Divisore Grafico

Home MIUR
HOME - Ricerca Scientifica e Tecnologica - Alta formazione Artistica e Musicale - Università
Documenti - Atti Ministeriali - Normativa - Studi e documentazione
Eventi - Comunicati stampa - Manifestazioni e convegni - Pubblicazioni
Ministero - Organizzazione URST - URP - Ufficio di Statistica - Organi
Divisore Grafico